Ezio de Bernardi de Valsangiacomo, au Tessin, a répondu à nos questions (traduction en anglais à la suite) :

Ezio De Bernardi

Presentaci un prodotto di punta della tua gamma

Gransegreto Forte Airolo, Ticino DOC Merlot Riserva. Selezione di uve del Mendrisiotto con affinamento in botti di rovere per 18 mesi nella Fortezza militare « Forte Airolo » a 1300 di altitudine

Come è stata creata la vostra azienda ? Quale è la sua storia?

Storica azienda famigliare fondata del 1831. Vigneti di proprietà nella regione Mendrisiotto. Vinificazione e affinamento nella secolare cantina naturale scavata nella roccia del Monte Generoso.

Come sei entrato in questo settore d’ attività?

Dopo la formazione di scuola alberghiera, lunga esperienza professionale nel settore ristorazione ed alberghieria, mi sono specializzato e formato come Sommelier. Nel 1996 ho vinto il titolo di MIglior Sommelier della Svizzera. Dal 2003 sono il direttore commerciale dell’azienda Valsangiacomo.

Come é nata la vostra passione?

Lavorando nel settore della Gastronomia e avendo avuto la possibilità di viaggiare parecchio in Europa ed altrove

– Quale è la filosofia della vostra azienda ?

Cura e rispetto del territorio; interpretare al meglio le particolerità dei nostri terroirs e la potenzialià del vitigno Merlot.

Per quale motivo vi siete sistemati in questa regione?

Origine della Famiglia Valsangiacomo

Cosa fate durante questo periodo di ‘’confinamento’’?

Continuiamo a fornire il nostro accurato servizio di forniture e spedizioni di vini, il lavoro in vigneto contiuna, prepariamo strategie ed iniziative per la ripresa.

– Raccontaci del tuo primo incontro con vino

In famiglia, sin dall’età di 8 anni; mio padre coltivava una piccola vigna e produceva del vino per uso domestico. Io lo aiutavo in tutte le fasi, dalla raccolta, alla pigiatura, i travasi fino alla messa in bottiglia. Ricordo ancora benissimo il gusto e la dolcezza del mosto che iniziava a fermentare.

Come continui la tua attività in questa situazione di Covid-19?

Lavoro da casa in remote, utilizzo molto e.mail. telefono, video chiamate e video conferenze.

Quale è il tuo rapporto con l’ASSP e quali collaborazioni immagineresti per sostenersi a vicenda in questa attuale situazione?

Sono attivo nel Comitato Tecnico Nazionale dei Concorsi, ultimamente ho collaborato alla preparazione e svolgimento della selezione del candidato per la Svizzera al concorso Europeo.

Cosa ti aspetti da un sommelier?

Competenza, capacità di comunicazione, volontà di scoprire.

C’è un altro produttore o regione che ti ispira particolarmente?

Il Ticino. ormai da diversi anni è una regione vitivinicola di riferimento in Svizzera e alll’estero che produce vini di alta qualità.

logo

In english please…

Ezio De Bernardi

Introduce us to a top of your range product:

Gransegreto Forte Airolo, Ticino DOC Merlot Riserva. Selection of Mendrisiotto grapes aged in oak barrels for 18 months in the military fortress « Forte Airolo » at 1300 meters above sea level.

How was your winery created ? What is its history ?

Historical family business founded in 1831. Owned vineyards in the Mendrisiotto region. Vinification and ageing in the centuries-old natural cellar dug into the rock of Monte Generoso.

How did you enter this sector of activity?

After training as a hotel school, long professional experience in the restaurant and hotel sector, I specialized and trained as a Sommelier. In 1996 I won the title of Best Sommelier of Switzerland. Since 2003 I have been the commercial director of the Valsangiacomo company.

How was your passion born?

Working in the Gastronomy sector and having had the opportunity to travel a lot in Europe and elsewhere.

What is the philosophy of your winery?

Care and respect for the territory; interpreting the particularities of our terroirs and the potential of the Merlot grape variety in the best possible way.

Why have you settled in this region?

Origin of the Valsangiacomo family

What do you do during this time of confinement?

We continue to provide our accurate wine supply and shipping service, work in the vineyard continu, we prepare strategies and initiatives for the recovery.

Tell us about your first encounter with wine.

In my family, since I was 8 years old; my father cultivated a small vineyard and produced wine for domestic use. I helped him in all phases, from harvesting to pressing, racking and bottling. I still remember very well the taste and sweetness of the must that began to ferment.

How do you continue your business in this Covid-19 situation?

I work from home in remote, I use a lot of e-mail, telephone, video calls and video conferences.

What is your relationship with the ASSP and what collaborations would you imagine to support each other in this current situation?

I am active in the National Technical Committee of the Competitions, lately I have collaborated in the preparation and selection of the candidate for the European competition for Switzerland.

What do you expect from a sommelier?

Competence, communication skills, willingness to discover.

Is there another producer or region that particularly inspires you?

Ticino. has for several years now been a reference wine region in Switzerland and abroad that produces high quality wines.

logo